Sicurezza informatica

Hacker Anonymous «attaccano» il Parlamento bulgaro

Il collettivo hacker Anonymous ha rivendicato un attacco informatico contro il sito internet del Parlamento bulgaro. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Novinite

ROMA - Il collettivo hacker Anonymous ha rivendicato un attacco informatico contro il sito internet del Parlamento bulgaro. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Novinite.

BLOCCO DI DUE ORE - «Una protesta contro la violazione dei nostri diritti civili, contro le miserabili condizioni di vita, contro tutta la gente corrotta al potere, contro l'adozione della legge sulla protezione dell'infanzia, contro tutti gli inquinamenti in Bulgaria, contro l'aumento dei prezzi dell'elettricità e del cibo», si legge in un messaggio pubblicato sul social network Facebook.
Gli aderenti ad Anonymous, in genere, effettuano attacchi DoS (Denial of Service) contro i siti presi di mira, cioè bombardamenti di richieste che mandano in tilt i sistemi. Nel caso del Parlamento bulgaro, il sito è rimasto bloccato tra le 20 e le 22 di ieri.